Blog

BLOG

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Social Media 2019: in Italia il più usato è Youtube

I social media sono sempre più utilizzati dagli italiani, ma modalità e tempi sono fortemente influenzati dai dispositivi con i quali si naviga.
social-media-italia-219

Gli utenti sui social media in Italia

I tempi medi passati dagli italiani sui social media si allungano. In un mondo che ormai ci “obbliga” a restare costantemente connessi, i dati sull’utilizzo delle piattaforme social sono fortemente influenzati soprattutto dai dispositivi utilizzati per effettuare la navigazione. Questo emerge da un’analisi pubblicata sul blog di Vincenzo Cosenza, uno dei principali analisti di social media in Italia e Chief Marketing Officer a Buzzoole.

Il 2018 si era chiuso con un sorpasso di Youtube ai danni di Facebook, diventando il social network più utilizzato dagli italiani. Il dato è stato confermato anche nel 2019. In Italia sono circa 36 milioni e 173 mila gli utenti che hanno utilizzato almeno una volta Youtube. Facebook, invece, ha visto l’accesso – almeno una volta – di appena meno di 36 milioni di persone. È chiaro, però, che la piattaforma di Google ha un vantaggio non banale nei confronti del concorrente: per accedere ai contenuti al suo interno, non vi è obbligo di registrazione.

Scorrendo la classifica, in terza posizione troviamo Instagram, in incremento rispetto all’anno precedente: oltre 27 milioni di accessi, +15,6% rispetto al 2018. Immediatamente giù dal podio si presenta LinkedIn, anche se con ridottissimi tempi di permanenza.

Degne di nota, poi, le posizioni successive. Al quinto posto, infatti, c’è Pinterest (con un incremento del 35% rispetto al 2018). Un social notoriamente di nicchia, frequentato per lo più dai addetti ai lavori (creativi, etc). A seguire troviamo Twitter, che molti considerano una piattaforma ormai morta o quantomeno in coma, ma i dati ci dicono che nel 2019 sono oltre 10 milioni le persone che lo hanno utilizzato almeno una volta.

Al settimo posto si piazza TikTok, che ha vissuto un anno eccezionale e i cui numeri non sembrano ancora destinati a fermarsi (3,6 milioni di utenti in Italia, +388% rispetto al 2018). A scendere, Snapchat (che sta provando a “tenere botta” a fronte di una concorrenza ormai agguerritissima) e Tumblr ormai in calo da anni senza segni tangibili di ripresa.

Tempo di permanenza sui social media in Italia

La classifica viene un po’ rivoluzionata quando si parla di tempi di permanenza, dove Facebook e Instagram scavalcano Youtube: rispettivamente oltre le 16 ore il primo, 7 ore per il secondo e 6 per la piattaforma di Google. Crescita esponenziale, invece, per Twitter: oltre le 3 ore. Superato TikTok che si piazza dietro con solo 2 ore e 45 minuti.

Mobile o Desktop?

È opportuno fare anche una differenza tra i social a cui si accede prevalentemente in mobilità e quelli utilizzati anche (e soprattutto) da desktop.

Qui i dati ci raccontano che del primo gruppo fanno parte Instagram, Twitter, TikTok e Snapchat: tutti sopra il 90%.

Del secondo gruppo, invece: Youtube (25%), Pinterest (19%) e Tumblr (18%).

STAY IN TOUCH

Scrivici sui social, chiamaci al telefono, ma soprattutto vienici a trovare. Abbiamo caffè e tante idee.

CONTATTI

  • Via Cassano D'Adda 27/1
    20139 Milano
  • (+39) 02 3707 1487
  • info@dnagency.it

© Copyright 2019 - DN Agency S.r.l.

P.IVA 10439190967 - R.E.A. MI-2531462 - Capitale Sociale € 10.000 i.v.